News

COME FARE I PRONOSTICI SULLA SERIE A

pronostici calcio
 

COME FARE I PRONOSTICI SULLA SERIE A

Per diventare esperti di pronostici sulla Serie A ed essere capaci di individuare le migliori quote su cui puntare è doveroso tenere conto di alcuni aspetti fondamentali, che potranno rivelarsi determinanti per le sorti della vostra scommessa. Naturalmente, come sappiamo, il calcio non è una scienza, motivo per cui è obbligatorio ricordarsi che esistono diverse variabili che possono condizionare una partita come gli infortuni, il meteo, le squalifiche, le scelte arbitrali, gli episodi sfavorevoli e via dicendo. Questo per dire che non esiste un metodo o una scommessa sicura al cento per cento e che l’ elemento fortuna spesso e volentieri può essere determinante, tuttavia studiando adeguatamente le gare che vi interessano e acquisendo più informazioni possibili su di esse sarete in grado di analizzare gran parte dei fattori necessari per giocare una schedina con buone probabilità di vittoria. In generale quando ci si vuole introdurre nel mondo delle scommesse è importante concentrarsi su uno o più campionati che si conoscono bene e visto che in questo caso stiamo parlando di pronostici sulla Serie A vi accorgerete subito come reperire tutte le informazioni sulle partite vi risulterà molto semplice. Su internet infatti esistono centinaia di siti e quotidiani online che aggiornano le probabili formazioni in tempo reale oppure vi basterà cercare su Google le pagine ufficiali dei Club dove troverete giorno per giorno svariate informazioni utilissime da cui prendere spunto.

 

Lo stato di forma delle rose e i pronostici sulla serie A

E’ opportuno sincerarsi da subito che le squadre su cui volete puntare abbiano a disposizione tutti i giocatori titolari e per fare questo dovete anche tenere presente, per esempio, se hanno giocato in coppa qualche giorno prima oppure se sono attese da un impegno importante in Champions o Europa League. A questo punto dovete chiedervi e documentarvi su quanto sia profonda la rosa della squadra a cui volete affidare la vostra fiducia e quali giocatori potrebbero eventualmente rifiatare o fornire una prestazione non all’ altezza. Ad esempio la Juventus ha una rosa più ampia rispetto a quella del Napoli e pur attuando saltuarimente il turn-over riesce da diversi anni a mantenere sempre lo stesso livello di prestazioni sia in casa che in trasferta, mentre i Partenopei hanno spesso pagato dazio nelle sfide disputate lontane dal San Paolo anche con avversari di calibro inferiore contro i quali erano quotati a molto poco. Sempre prendendo ad esempio quelle che vengono considerate le migliori due squadre del campionato come Juve e Napoli, attualmente bisogna tenere conto di un fattore che abbiamo accennato poco fa ovvero gli infortuni: da una parte infatti Dybala starà fuori un mese, ma sarà sostituito adeguatamente da Mandzukic, mentre dall’ altra il polacco Milik sarà indisponibile fino a febbraio dimezzando di fatto il potenziale offensivo del Napoli. Per queste ragioni puntare su una Juventus impegnata fuori casa contro avversari di livello buono, ma comunque inferiore, come possono essere Lazio o Fiorentina è quasi sempre una validissima opzione, soprattutto quando viene quotata dall’ 1,70 in su: ad esempio la scorsa stagione i bianconeri vinsero 13 trasferte su 19 e pesante che contro Milan, Lazio e Fiorentina erano quotati addirittura al raddoppio. Dunque sinceratevi sempre sulle condizioni psico-fisiche delle squadre che volete giocare, accertatevi sulle squalifiche e gli infortuni, guardate bene il ruolino che hanno in casa e in trasferta, senza dimenticarvi ovviamente di pensare al momento attuale che stanno attraversando a livello di risultati.

Seguendo con attenzione settimana per settimana il campionato italiano avrete l’ occasione di monitorare anche altre situazioni molto rilevanti che possono condizionare un singolo calciatore o una squadra intera. Alcuni di questi fattori sono la posizione dell’ allenatore, la situazione societaria, gli obiettivi di classifica (che possono mutare a stagione in corso), il rapporto con i tifosi e la pressione che questi possono mettere prima e durante lo svolgersi di un incontro. Per esempio un match disputato in uno stadio pieno come potrebbe essere San Siro durante un Milan-Inter è sicuramente diverso rispetto ad un Sassuolo-Crotone giocato di fronte pochi intimi: questo aspetto potrebbe cambiare l’ atteggiamento dei singoli interpreti e delle squadre in campo dunque dovrete essere bravi ad analizzare il possibile andamento della gara in particolare se siete indecisi tra “under” e “over” oppure “goal” e “nogoal”.

 

Le statistiche che ti aiutano nei pronostici sulla Serie A

Le statistiche sono un altro dettaglio che non va assolutamente trascurato e che potranno darvi una grande mano per scegliere la giocata corretta da fare. Le statistiche non dicono tutto, ma sono sicuramente un “indizio” importante che potrà indirizzarvi ulteriormente verso un betting vincente. E’ sufficiente collegarsi ad un sito come Diretta.it o Risultati.it e potrete trovare quasi tutte le informazioni necessarie per valutare la situazione di ogni campionato del mondo: in particolare i tornei più celebri come la Serie A sono curati molto bene e avrete l’ opportunità di verificare le presenze, il minutaggio, i gol e i cartellini di ogni singolo calciatore. Come detto in precedenza dovete prestare la massima attenzione al rendimento delle squadre sia in casa che in trasferta, alla loro posizione in classifica, a quanti punti hanno conquistato nell’ ultimo periodo e al numero di goal segnati e subiti. A questo punto guardate molto bene gli scontri diretti più recenti tra le due squadre e accertatevi scrupolosamente se ricorre una costante in particolare, come può essere per esempio un segno “1” oppure un ”goal” o un “over 2,5”. Se tutte le informazioni che avete raccolto combaciano anche con l’ analisi e le ipotesi che avete fatto sulle squadre in questione, allora la vostra giocata potrà essere eseguita con una certa tranquillità o quantomeno con la consapevolezza che non si sta facendo un azzardo o una scelta priva di senso.

Nei pronostici serie a di oggi le quote di una partita possono variare durante l’ arco dei giorni che la precedono, per cui vi sconsigliamo di aspettare l’ ultimo minuto per effettuare la vostra scommessa, tanto meno di studiarla con poco tempo a disposizione: piuttosto vi conviene analizzarla almeno 24 o 48 ore prima per essere certi di aver fatto un buon lavoro. Tuttavia non lasciatevi mai ingannare dall’ entità delle quote, sia che vi sembrino troppo alte che troppo basse, e non giocate o trascurate a priori un pronostico soltanto perché dalla quota vi potrebbe sembrare vincente o perdente al cento per cento. Come detto in precedenza non è affatto scontato che una squadra di vertice offerta ad 1,40 riesca a battere con facilità un avversario più debole: dunque anche per una partita che potrebbe sembrare scontata tipo Palermo-Napoli o Roma-Udinese studiate minuziosamente ogni dettaglio e valutate attentamente se ne vale la pena. Allo stesso tempo non lasciatevi scoraggiare quando una quota vi sembra eccessivamente alta rispetto alle probabilità di riuscita che gli avete attribuito, perché una quota offerta a 2,00 o 2,50 rappresenta senz’ altro un ottimo moltiplicatore da inserire in schedina: se le vostre analisi sono state corrette e avrete un pizzico di fortuna probabilmente sarete premiati!

 

Tattica e pronostici sulla Serie A

Mettere a confronto gli schieramenti di due squadre, individuare bene i precedenti e scegliere la quota migliore da giocare sono tre procedimenti che pian piano vi verranno naturali da eseguire e col passare del tempo vi renderete conto quanto sia stata importante l’ acquisizione di tutte queste nozioni. Naturalmente in questo caso stiamo parlando di dati oggettivi, che vanno al di là di quelle che possono essere le sensazioni di un singolo giocatore su una partita, tuttavia non dimenticate mai che le sorti della vostra scommessa saranno decise in un contesto di imponderabilità come una partita di calcio, in cui un fuorigioco, un errore del portiere all’ ultimo minuto, un rigore sbagliato o semplicemente un campo ai limiti della praticabilità possono disgraziatamente invertire il vostro pronostico. Quello che tuttavia dovete evitare assolutamente di fare è affidarvi alla fortuna senza aver la benché minima idea di ciò che scommettete oppure prendere delle decisioni affrettate dettate esclusivamente dalle sensazioni o dalla voglia di far soldi: come nel caso di altri giochi tipo il poker forse vi potrà andare bene una volta, ma nel lungo periodo andrete a finire sicuramente in perdita.

 

I bonus migliori per i pronostici sulla Serie A

Un altro consiglio molto importante, specialmente se avete intenzione di iniziare a giocare con una certa frequenza, è quello di stabilire sin da subito la profondità del vostro bankroll (possibilmente mensile) ovvero una cifra da destinare esclusivamente alle scommesse, ma che non dovrete mai superare nel caso dovesse andarvi male: che siano 20, 50 o 100 euro ricordate di non varcare mai quella soglia e di non investire altri soldi soltanto con la speranza di poter recuperare. Non illudetevi di vincere per forza chissà quali cifre e non inserite quote troppo alte e con scarse probabilità di successo con l’ inutile obiettivo di alzare la posta. Se ad esempio avete individuato quattro pronostici che vi piacciono la cui quota complessiva è pari a 5,00 e avete a disposizione 10 euro non commettete mai l’ errore di aggiungere altre partite delle quali non siete convinti soltanto per aumentare la vincita, ma accontentavi anche di poter vincere poco. Questo vi consentirà di acquisire immediatamente fiducia e se tutto andrà bene avrete subito l’ occasione di aumentare il bankroll a vostra disposizione. Dunque prefissatevi degli obiettivi e giocate step by step: in questo modo verrete ripagati del tempo che avete speso per studiare i pronostici sulla Serie A e terrete sempre sotto controllo la mole delle vostre puntate.

 

 

I migliori Bonus del mese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *